Come esaminiamo le società di web hosting

Nel corso degli anni, noi di HostingPill abbiamo scritto diverse recensioni di varie società di hosting.


In tali revisioni, siamo stati abbastanza coerenti nella nostra formattazione e approccio alla revisione.

Revisionare un hosting sarà sempre una questione soggettiva; tuttavia, ci siamo sempre battuti per rendere le nostre recensioni complete, realistiche & il più obiettivo possibile.

Per migliorare il nostro processo di revisione delle soluzioni di hosting, in questo articolo descriverò in dettaglio come andiamo a queste critiche.

Questo seguirà il formato generale delle nostre recensioni, ma ovviamente questa volta parlerò della nostra metodologia e di ciò che accade dietro le quinte.

Sia che valutiamo ciò che è “economico” o che cos’è un “buon” servizio clienti, sarà coperto.

Detto questo, immergiamoci subito!

Come esaminiamo i prezzi

Come esaminiamo i prezzi

Se hai già letto alcuni dei nostri articoli in precedenza, sai che inseriamo i prezzi tra le prime sezioni.

Questa non è una coincidenza, o semplicemente per l’estetica: i prezzi sono di solito la prima cosa che le persone stanno guardando.

Ecco l’affare: è il 2018 e puoi ottenere un pacchetto decente con più di una società di hosting.

Ovviamente la situazione di ognuno è diversa, ma è probabile che tu non sia troppo limitato nelle tue opzioni.

Ciò significa che i prezzi sono una priorità: qual è l’offerta migliore che puoi ottenere?

Molte delle funzionalità più importanti sono comuni tra le piattaforme, quindi ciò che ti consente di salvare?

I prezzi possono anche essere sfortunatamente a volte difficili.

Ogni società di hosting offre invariabilmente più di un tipo di servizio di hosting, dal web hosting condiviso ai server dedicati, e tutti questi hanno i propri prezzi.

Quando esaminiamo i prezzi, esaminiamo tutte queste cose e le vediamo relativamente alla concorrenza dell’azienda e ai prezzi di mercato più comuni.

Tuttavia, non tutte le differenze di prezzo sono ugualmente importanti.

L’hosting web condiviso è uno dei tipi più comuni di account di hosting perché è il più economico e semplice: il migliore per i siti Web personali e gli utenti che richiedono spazio più piccolo e meno risorse.

I prezzi di web hosting condivisi sono generalmente simili su tutta la linea: la variazione tra le aziende sarà in genere a un paio di dollari l’una dall’altra.

Quando il servizio è nella fascia di prezzo di pochi dollari al mese, una differenza di uno o due dollari è tecnicamente maggiore, proporzionalmente a quanto spendi.

Ne prendiamo in considerazione, ma non possiamo trattarlo troppo severamente: questo gruppo demografico di utenti dovrebbe essere abbastanza conosciuto per risparmiare denaro nel modo che ritiene opportuno (motivo per cui ancora riportiamo su di esso), ma praticamente parlando, queste differenze di prezzo fanno non importa tremendamente.

L’aggiunta o la sottrazione di determinate funzionalità a quel primo livello può compensare o denigrare il valore di un pacchetto entry-level: un dollaro o due potrebbero essere meno importanti quando viene lanciato un certificato SSL o rimosso un nome di dominio.

1&1 L’hosting, ad esempio, è stata una delle migliori piattaforme di hosting economiche che abbiamo mai usato a $ 0,99 al mese per i primi 12 mesi.

1and1 prezzi di hosting

Tuttavia, quel prezzo è “economico” perché include un certificato SSL, un nome di dominio e 100 GB di spazio di archiviazione, piuttosto impressionante per un primo livello.

Al contrario, HostPapa e SiteGround hanno alcune delle opzioni entry-level più costose.

Perché ci piacciono ancora?

Perché offrono ancora funzionalità robuste e sono comunque più economiche su altre opzioni.

SiteGround StartUp _ Funzioni di hosting condivise

HostPapa Starter Funzionalità di hosting condiviso

È per le opzioni più pesanti, ad esempio VPS e hosting dedicato, che i prezzi contano di più.

Dopo tutto, sono in gioco più soldi e i clienti possono andare dalle piccole alle grandi aziende con budget diversi per l’hosting.

Questo fa parte di ciò che rende prodotti come 1&1 hosting (di nuovo) e Hostinger un paio delle migliori offerte per l’hosting VPS: il prezzo, considerando la qualità dell’hosting, è eccellente anche se è più costoso delle opzioni di hosting web condivise.

Oltre a tener conto di tutto ciò, guardiamo anche a cose che potrebbero inaspettatamente costare denaro.

Questo si incrocia con il dipartimento delle funzionalità e spesso anche con la sicurezza.

Molti strumenti, in particolare strumenti di sicurezza, sono gratuiti o predefiniti con alcuni account su alcune piattaforme, ma sono aggiornamenti opzionali con altre piattaforme.

A seconda dell’importanza di una funzionalità, ad esempio un nome di dominio o un certificato SSL incluso, l’opzione “più economica” potrebbe non essere economica come pensi.

Questi dettagli sono importanti e qualcosa che prendiamo particolare cura di esaminare.

Infine, diamo un’occhiata alle garanzie di rimborso e alle politiche di rimborso.

Praticamente ogni compagnia di hosting che guarderai offre una garanzia di rimborso. Ciò a cui teniamo qui è la durata di tale politica di rimborso e la copertura.

Alcuni rimborsi coprono solo periodi di due settimane, ma il più lungo che abbia mai visto (DreamHost) è stato esteso per circa 97 giorni.

garanzia dreamhost

Non c’è davvero un modo migliore per sapere se un prodotto ne vale la pena o meno che provarlo, e alcune aziende ti consentono di provare le opzioni di hosting in modo più ampio rispetto ad altri.

Tutti insieme, la preoccupazione principale per noi è il costo dei diversi prodotti offerti da una società rispetto ai corrispondenti prodotti di altre società.

Le nostre preoccupazioni secondarie sono i costi nascosti che possono sorgere, che richiedono l’esame dell’imballaggio di ciascun prodotto e la qualità della garanzia di rimborso.

Come esaminiamo le funzionalità

Come esaminiamo le funzionalità

Come ho già detto, ci piace prima di tutto rimuovere i prezzi.

Tuttavia, le funzionalità sono piuttosto importanti e per noi la prima priorità con le funzionalità è esaminare come sono allocate.

Mi hai sentito parlare di come esaminiamo i dettagli precisi in prodotti a prezzi diversi.

I prezzi da soli contano sempre, ma il quadro completo si sviluppa una volta compresi gli strumenti offerti per prezzo.

Quando esaminiamo le funzionalità, esaminiamo innanzitutto gli elenchi ufficiali delle funzionalità. Tendiamo a concentrarci sulle funzionalità di hosting condiviso a causa della loro popolarità.

Dopotutto, il punto di questi articoli non è quello di darti ogni singola specifica – per questo, puoi andare direttamente sui siti web delle aziende.

Ci concentriamo anche sull’hosting condiviso e, in una certa misura, condividiamo un po ‘di focus con WordPress e l’hosting cloud, perché quei prodotti contano per le funzionalità.

Passando a prodotti più costosi, come l’hosting VPS, praticamente tutti gli strumenti ti vengono resi disponibili: l’investimento da quel punto in poi diventa la quantità di risorse che desideri assegnare ai tuoi siti.

Per noi non si tratta solo dell’elenco delle funzioni, ma della qualità delle funzioni specifiche e dei loro posizionamenti in prodotti diversi.

Non misuriamo solo la quantità di strumenti offerti a un account di hosting condiviso di primo livello con la Società A e la sua controparte nella Società B: misuriamo se uno strumento mancante in uno è una delusione minore o una grave carenza.

Naturalmente, la nostra esperienza con il prodotto inizia a giocare qui.

Generalmente troviamo che gli strumenti principali funzionano come previsto, ma se ci sono problemi, ne prendiamo immediatamente nota.

Non possiamo capirlo dilettandoci rapidamente con il pannello di controllo.

Invece, utilizziamo i nostri account con diverse società di hosting per un periodo di tempo più lungo, assicurandoci che le funzionalità funzionino con un uso costante.

Se non lo facessimo, le aziende più economiche al primo posto sarebbero sempre le vincitrici – è grazie al nostro uso costante che troviamo Bluehost come una delle migliori società di hosting in circolazione (è anche conveniente!).

Caratteristiche di BlueHost

La familiarità genera disprezzo, come dice il proverbio, e questo è parte del motivo per cui testiamo accuratamente le caratteristiche.

È solo familiarizzando con lo strumento X o Y che possiamo capire cosa è frustrante e cosa è liscio.

Come esaminiamo la facilità d’uso

Come esaminiamo la facilità d'uso

Relativo alla valutazione delle funzionalità è la valutazione della facilità d’uso; a differenza del fattore precedente, tuttavia, esaminare la facilità d’uso implica una maggiore esperienza soggettiva da parte nostra e un po ‘più di semplicità.

Le funzionalità in genere funzionano, almeno per le aziende di successo, ed è per questo che una delle prime cose che facciamo è guardare gli elenchi dettagliati di funzionalità e specifiche fornite dalle aziende per diversi prodotti.

Mentre sperimentiamo con loro, iniziamo anche a capire quanto siano facili o difficili da usare.

La facilità d’uso non ha tuttavia specifiche tecniche, nominative o oggettive; tutto ciò che possiamo fare è testare e riportare indietro.

Chiunque può testare un prodotto — lo fanno tutti usandolo — quindi quello che facciamo è avvicinarci alla raccolta di strumenti resi disponibili all’utente in base al modo in cui apparirebbero agli utenti di diversa esperienza e con esigenze diverse.

Testiamo la navigazione del pannello di controllo come passaggio uno, quindi entriamo in ciascun menu e sottomenu e scopriamo quanto sia facile o difficile eseguire determinate attività o effettuare determinate impostazioni.

Mentre esaminiamo il pannello di controllo, la gestione dell’account e diversi strumenti (come i costruttori di siti Web), prendiamo nota dell’accessibilità, della velocità e della semplicità.

I prodotti più popolari non sono eccessivamente difficili, quindi cerchiamo una combinazione di semplicità e controllo dell’utente; niente di così facile da perdere di funzionalità, ma niente che ti travolga con le tue opzioni.

Un buon esempio, tra i tanti, è FastComet.

fastcomet-cpanel

In breve, la facilità d’uso richiede test approfonditi da parte nostra e va oltre la ricerca di specifiche ed elenchi.

Tenendo presente le diverse capacità tecniche del potenziale cliente durante i test, siamo in grado di valutare la facilità d’uso delle aziende per livello di esperienza e formulare raccomandazioni generalizzate.

Come esaminiamo l’assistenza clienti

Come esaminiamo l'assistenza clienti

Quando valutiamo la facilità d’uso, ci interseciamo con le nostre valutazioni dell’assistenza clienti.

Un pacchetto di hosting può essere esternamente complicato, ma avere un solido supporto clienti che lo rende facile come qualsiasi concorrente.

Un esempio potrebbe essere un’interfaccia utente che produce definizioni quando il cursore si sposta su un determinato termine o anche su una voce di menu: sebbene semplice, può fare la differenza per i nuovi utenti ed è tutt’altro che onnipresente.

A parte questo, tuttavia, esaminiamo due tipi principali di assistenza clienti: contenuto informativo in loco e rappresentanti del servizio clienti.

Il contenuto informativo in loco assume la forma di articoli di testo e multimediali (come articoli pratici), pagine di domande frequenti, esercitazioni video e forum della community.

Una determinata società di hosting in genere ha una combinazione di questi, sebbene non tutti necessariamente.

Questi sono generalmente centralizzati in un formato di knowledge base, sebbene a volte tutorial video e forum siano separati.

Questo processo è lungo: non cerchiamo solo domande che abbiamo utilizzando le risorse in loco.

Cerchiamo domande a cui conosciamo le risposte, solo per vedere come vengono gestite.

In che modo il forum della community risponde ai neofiti?

Quali domande sono trattate in un argomento del forum, ma mancano dagli articoli ufficiali?

Se non avessi familiarità con l’hosting, questo tutorial video sarebbe appropriato o mi sorvolerebbe?

Cerchiamo di capire quanto sia aggiornato tale contenuto, quanto sia accessibile e quanto sia accurato.

Ci piace anche vedere quanta più documentazione possibile: più informazioni meglio è, purché ben organizzate.

Questa è una qualifica importante: è meglio che una base di conoscenza sia ben organizzata, da qui il punto sull’accessibilità.

Questo è parte di ciò che ha portato FastComet per me: anche se pensavo che FastComet fosse complessivamente forte, aveva una quantità limitata di materiale informativo che non era così informativo come quello di altre società, come SiteGround (che ha un solido blog e serie di webinar ) o HostGator (che ha una pagina di supporto semplice ma ben condensata).

Scopri come avviare e gestire il tuo sito Web con i tutorial di FastComet

Esaminiamo anche in base alla nostra esperienza con i rappresentanti del servizio clienti.

Nelle nostre recensioni mostriamo test rapidi della chat dal vivo, eseguiti al momento della stesura dell’articolo per prove recenti.

Tuttavia, è tutt’altro che l’unica volta in cui interagiamo con i rappresentanti del servizio clienti.

Chat di Hostgator 2

Chat di HostGator 3

Nel corso dei nostri test sui prodotti, utilizzeremo più di una volta chat dal vivo, supporto telefonico e supporto via e-mail per gestire la reattività dell’azienda e la qualità della risposta.

Le nostre domande sono spesso semplici, ma ci assicuriamo di lanciare anche alcune palle curve.

Le nostre recensioni sull’assistenza clienti si basano su tali esperienze con i rappresentanti del servizio clienti e sulla nostra esperienza nell’uso dei contenuti informativi in ​​loco.

L’assistenza clienti è molto importante e dovrebbe essere valutata anche dai clienti esperti di tecnologia.

Come esaminiamo la sicurezza e l’affidabilità

come esaminiamo la sicurezza

La sicurezza, come noto spesso, è ultima ma non meno importante. La sicurezza è la cosa che lega tutto il resto: una volta compreso il prezzo di un prodotto, le sue caratteristiche, la sua curva di apprendimento e l’assistenza clienti, l’ultima cosa su cui si basa l’hosting è la sicurezza.

Il fratello della sicurezza è l’affidabilità. I due si sovrappongono ovviamente: un servizio può essere affidabile perché ha una buona sicurezza.

Tuttavia, l’affidabilità riguarda principalmente questa domanda: il prodotto fa ciò che dovrebbe, in modo coerente e senza molti errori?

La sicurezza e l’affidabilità sono straordinariamente importanti per l’interpretazione del valore delle società di hosting, molto più importanti di quanto lo sarebbero per la maggior parte degli altri prodotti offline.

Devi sapere che il tuo sito Web, le tue informazioni e potenzialmente le informazioni dei tuoi clienti sono protetti.

E se hai acquistato l’hosting, devi sapere che continuerai a ricevere l’hosting.

Quando esaminiamo la sicurezza e l’affidabilità, abbiamo due approcci principali.

Il primo è quello di esaminare ciò che dice l’azienda; il secondo è misurare i nostri tempi di attività in modo indipendente e esaminare gli strumenti a nostra disposizione.

Quest’ultimo riguarda un po ‘di più il lato dell’affidabilità, ma riflette ancora una scarsa sicurezza del server in caso di problemi.

Valutare ciò che dice un sito Web aziendale può essere complicato. Da un lato, è probabilmente l’unica fonte di informazioni ufficiali che sarai in grado di ottenere sul protocollo di sicurezza di un’azienda.

D’altra parte, le aziende cercheranno inevitabilmente di suonare bene sui propri siti Web.

A volte, le aziende hanno ben poco da dire sui loro standard di sicurezza o protezione.

Questo non è necessariamente correlato a cattivi tempi di attività, ma è qualcosa di cui diffidare e potrebbe valere la pena di rivolgersi a un rappresentante per coloro che sono preoccupati.

In genere ci piace vedere backup regolari per il maggior numero possibile di account: è abbastanza comune che gli account di livello base non vengano sottoposti a backup con la stessa frequenza degli account di livello superiore, ma se riescono almeno a ottenere backup mensili, è una vittoria nel mio libro.

FastComet fornisce servizi di backup_ con ogni piano

A parte questo, i potenti firewall, la protezione dagli attacchi DDoS e la crittografia a 256 bit sono le funzionalità che cerchiamo: ciò significa che l’azienda raggiunge uno standard di settore.

Naturalmente, essere confinati nel sito Web di un’azienda è solo molto utile.

Quando consideriamo le cose dalla nostra parte come clienti, il primo elemento che guardiamo è il tempo di attività: questo è l’indicatore numero uno dell’affidabilità della società di hosting.

Quando acquistiamo hosting da aziende, creiamo siti Web di esempio e utilizziamo una terza parte chiamata Pingdom per registrare in dettaglio i nostri tempi di attività e i tempi di risposta durante la durata del nostro servizio.

I nostri siti Web di test per monitorare Uptime

Soprattutto, questi record sono ciò che conta davvero: sono pratici.

Idealmente, vogliamo vedere i tempi di attività più alti e i tempi di risposta più bassi possibili.

Buoni esempi potrebbero essere Bluehost, SiteGround o HostGator.

Sito di test Bluehost

sito di test hostgator

sito di test siteground

Dopotutto, indipendentemente da ciò che un’azienda dice su se stesso, il tuo obiettivo finale è la manutenzione del tuo sito Web e la protezione dei dati.

Se si dispone di solidi tempi di attività e tempi di risposta, sarà stato risolto un grave problema.

Infine, se qualsiasi altro strumento di sicurezza viene reso disponibile come funzionalità dell’account, troveremo che vale la pena menzionarli, fintanto che notiamo i loro punti di prezzo.

Tuttavia, non ci piace concentrarci troppo su questo: ha più a che fare con ciò che è possibile acquistare e meno con i passi che un’azienda fa per proteggere i propri clienti.

Va da sé che se emergono importanti problemi di sicurezza con uno dei nostri account di hosting, se si verificano gravi tempi di inattività o se si verifica una grave violazione dei dati, lo segnaliamo nelle nostre recensioni. Per fortuna, è un evento raro.

Conclusione

Ora che, pezzo per pezzo, abbiamo rovesciato la nostra metodologia di revisione top-secret, penso che sia tempo per noi di riassumere.

Siamo affascinati dall’hosting: ecco perché abbiamo realizzato un intero sito web al riguardo.

Abbiamo sicuramente fatto di tutto per trovare le migliori società di hosting per noi stessi e vogliamo aiutare tutti gli altri a trovare la migliore società di hosting anche per loro.

Quindi esaminiamo le società di hosting: acquistiamo pacchetti da loro, creiamo siti di esempio e valutiamo la miriade di elementi che la società di hosting ci offre.

Suddividiamo queste cose in diverse categorie in modo da poter vedere meglio ciò che è buono o cattivo per te, quindi non perderai un centesimo.

Quando esaminiamo il prezzo, il nostro primo obiettivo è la struttura ufficiale dei prezzi di un’azienda.

Qui è possibile ottenere le informazioni più recenti e ufficiali. Tuttavia, considereremo sempre che i prezzi siano relativi alla concorrenza.

Oltre a ciò, esaminiamo anche costi e commissioni nascosti e garanzie di rimborso. Ad esempio, una garanzia di rimborso può coprire solo l’hosting, ma non gli acquisti di nomi di dominio.

In alternativa, alcuni importanti strumenti di sicurezza possono essere costosi aggiornamenti destinati ad aumentare l’importo speso.

Per le funzionalità, anche gli elenchi ufficiali sono importanti. Tuttavia, ci piace curiosare e testare noi stessi le funzionalità con i nostri account.

Le funzionalità tendono a funzionare come previsto, ma se ci sono eccezioni, prendiamo nota.

È con le valutazioni di facilità d’uso che i nostri test sui prodotti entrano davvero in gioco. Se si utilizza un prodotto spesso, per un lungo periodo di tempo, è possibile acquisire familiarità con la mancanza di un’interfaccia utente.

È anche il modo in cui formiamo un senso della pendenza di una curva di apprendimento, imparando la piattaforma.

Per l’assistenza clienti, utilizziamo regolarmente i contenuti informativi in ​​loco (come video tutorial e knowledge base) per vedere quante risposte è possibile accedere senza contatto umano.

Contattiamo inoltre regolarmente i rappresentanti del servizio clienti e includeremo almeno un recente esempio di chat dal vivo nelle nostre recensioni.

Infine, esaminiamo la sicurezza osservando i protocolli di sicurezza ufficiali di un’azienda e le prestazioni del server (una metrica correlata ma ancora separata) misurando il nostro tempo di attività e i nostri tempi di risposta.

L’uptime e i tempi di risposta sono tra le cose più importanti che esaminiamo e sono stati molto utili per distinguere le aziende l’una dall’altra: l’hosting sicuro e coerente è in definitiva l’obiettivo numero uno nell’acquisizione dell’hosting, dopo tutto.

In breve, tendiamo a combinare le informazioni dell’azienda con test approfonditi sui prodotti.

La società può comunicarci le informazioni più aggiornate, utili per confrontare determinate realtà oggettive come prezzi, elenchi di funzionalità o protocolli di sicurezza.

Tuttavia, utilizziamo assolutamente la nostra esperienza come utenti per la maggior parte della recensione; è il prezzo reso degno dalle prestazioni o no?

Per quanto buono possa sembrare lo strumento di sicurezza X, i tempi di attività sono migliorati?

Queste caratteristiche sembrano buone, ma si adattano bene alla realtà?

Queste e altre domande sono ciò che ci poniamo regolarmente mentre interroghiamo le società di hosting e i loro prodotti.

Grazie per aver letto e spero di incontrarti nella nostra prossima recensione!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map