NameCheap Review 2020: Uptime History + Pro & Contro dopo averlo usato!

Questo articolo è stato rivisto e aggiornato il 03 aprile 2020.


Nel mondo della registrazione dei nomi di dominio, pochi nomi sono più grandi di Namecheap. Namecheap è ben noto nella registrazione del dominio per i suoi prezzi bassi e un servizio affidabile.

Come molti altri registrar, Namecheap offre anche servizi di hosting. Sfortunatamente, mentre conosciamo tutti Namecheap il registrar, pochi di noi conoscono Namecheap l’host. Ciò non sorprende, dato che il nome dell’azienda si riferisce direttamente ai domini e non all’hosting, ma comunque …

Oggi sei fortunato! Perché in questa recensione riassumerò i miei risultati dall’uso di Namecheap. E per rendere le cose ancora più speciali, parlerò di Namecheap sia come host che come registrar.

Quindi, come si accumula Namecheap? È buono solo per essere economico? È buono solo per gestire i suoi 10 milioni di domini o può fare anche l’altra parte dell’equazione del sito?

È complicato, ma ci arriveremo. Quindi, senza ulteriori indugi, parliamo di Namecheap!

Professionisti

Cominciamo con ciò che Namecheap ha in serbo per questo, come registrar di domini e come host.

Per tutti e due registrazione del dominio e hosting, il punto di forza più notevole di Namecheap è la sua convenienza. Anche se i prezzi ovviamente variano da prodotto a prodotto, è abbastanza chiaro che Namecheap generalmente ha alcuni dei prezzi più bassi sulla registrazione del dominio e sull’hosting.

Ottieni il tuo .com a $ 5,88 / 1 ° anno, codice promozionale: NEWCOM

Il lato del registrar di domini di Namecheap ha un aspetto decente: puoi fare tutto ciò di cui hai bisogno e, soprattutto, ottenere la privacy di Whois gratuita per un anno con ogni registrazione del dominio (la maggior parte dei registrar si carica).

namecheap-whoisguard

Come host, Namecheap non è carico di funzionalità e risorse, ma è certamente decente per il prezzo, in particolare con l’hosting condiviso, dove si potrebbe già cercare opzioni convenienti, Namecheap offre un buon mix di prezzo e risorse.

Una cosa grandiosa di Namecheap è che è molto facile da usare. Sia l’hosting che la registrazione di un dominio con Namecheap sono processi senza soluzione di continuità, con un’interfaccia utente intuitiva e semplice in gran parte priva di upsell.

Chiaramente, Namecheap è pronto: anche il suo supporto clienti è buono, nel complesso. I rappresentanti sono generalmente utili e reattivi e le informazioni sul posto sono decenti. Niente di eccezionale qui, ma poco di cui lamentarsi.

Namecheap ha anche una buona sicurezza ed è affidabile come registrar.

Come host … beh, è ​​tempo che arriviamo agli aspetti negativi.

Contro

Lati negativi? Ma Namecheap stava andando così bene! Sì, beh, i prezzi bassi non garantiscono sempre la qualità in tutto, purtroppo.

Il problema principale che ho con Namecheap sono i punteggi discutibili di uptime (dalle nostre misurazioni). Le nostre misurazioni hanno mostrato tempi di attività inferiori agli standard del settore. Ora, questa non è la fine del mondo, ma rende il suo hosting meno attraente.

Inoltre, per i prodotti di hosting di fascia alta di Namecheap (come VPS e hosting dedicato), penso che i prezzi decenti di Namecheap non contino tanto. Certo, è bello risparmiare, ma chiunque già sta investendo in una soluzione di hosting più pesante vuole la qualità sopra ogni altra cosa.

Con questo in mente, non è che Namecheap sia cattivo, potrebbe solo essere un po ‘rischioso. Se stai cercando una soluzione di hosting più seria, probabilmente stai meglio verificando una società principalmente dedicata all’hosting.

Sulla carta, l’elenco degli aspetti negativi non sembra troppo lungo. Tuttavia, sono un po ‘severi e possono rendere Namecheap meno attraente per alcuni potenziali clienti. Tuttavia, finora abbiamo solo graffiato la superficie: approfondiamo i dettagli!

Prezzi e caratteristiche:

Queste sono molte informazioni, quindi parlerò prima delle funzionalità e dei prezzi di Namecheap come registrar di domini e poi come host. Gli altri fattori – facilità d’uso in poi – sono più facili da valutare insieme.

Namecheap ha un registrar è senza dubbio forte. La versione breve: ha ottimi prezzi, buone funzionalità ed è un servizio molto semplice. Non sorprende che gestisca 10 milioni di domini.

La versione più lunga: un singolo dominio .com su Namecheap di solito costa $ 8,88 all’anno al momento in cui scrivo.

Questo è già di qualche dollaro al di sotto del prezzo tipico e, sebbene le spese di rinnovo siano più elevate, non lo sono significativamente di più, specialmente se acquisti più di un anno all’inizio.

È un dato di fatto, Namecheap è una delle migliori opzioni se vuoi mantenere i tuoi domini per più di primi due anni perché i prezzi di rinnovo rimangono costantemente bassi su tutta la linea.

Ottieni anche un anno gratuito di WhoisGuard, il che è fantastico perché i registrar di domini tendono a addebitarlo separatamente, ed è essenziale per la maggior parte degli utenti (WhoisGuard protegge la tua privacy nascondendo i dettagli della tua registrazione dal registro pubblico dei domini).

Se vuoi acquistare all’ingrosso, Namecheap è ancora una buona opzione. Ha un sacco di domini di primo livello (TLD) tra cui scegliere, molti dei quali hanno un prezzo competitivo. Gli strumenti di Namecheap sono abbastanza semplici da consentire anche a un acquirente di grandi quantità di gestire le cose senza troppi problemi.

L’apparato di gestione del dominio di Namecheap ha anche un app store, ma è piuttosto scarno.

namecheap-app-store

Senza impantanarti con informazioni non necessarie, il lavoro di Namecheap come registrar di domini è molto solido. Non ci sono molti strumenti, ma è abbastanza naturale considerando che stai gestendo domini, non siti Web – e per quanto riguarda quegli strumenti, funzionano bene e sono molto facili da capire.

Parliamo del suo hosting:

Per quanto riguarda l’hosting, Namecheap ha una serie sorprendentemente completa di opzioni: condivisa, WordPress, rivenditore, VPS e hosting di server dedicati sono tutti disponibili.

Se sei come me, ti aspetteresti che l’hosting condiviso sia il principale punto di attrazione di Namecheap – dopo tutto, l’hosting a prezzi accessibili sembra che sarebbe naturalmente la forza di Namecheap.

Quando ho visto per la prima volta i prezzi di hosting condiviso di Namecheap, mi sono rifiutato.

nc-hosting condiviso

Che cosa? 15,44 $ al mese per l’hosting condiviso ?! Ma poi ho capito che era il prezzo annuale, cioè per 12 mesi insieme.

nc-shared-mensile-pricing

Se paghi di mese in mese, inizia a $ 2,88. Anche se non ci siamo ancora occupati delle funzionalità, questo è un prezzo abbastanza grande. Ma ciò che lo rende ancora più impressionante è che è un prezzo mensile, che di solito è significativamente più costoso. Avere un prezzo mensile così basso significa che l’hosting condiviso di Namecheap ha un altro livello di convenienza, che corrisponde solo a una o due altre società di hosting.

Pagare annualmente è ancora più economico, almeno per il primo anno. Il secondo anno, il prezzo raddoppia, tipico. Ma anche qui, un raddoppio del prezzo è ancora incredibilmente conveniente. Il prezzo rinnovato dell’hosting condiviso con Namecheap è alla pari dei prezzi scontati del primo anno sulla maggior parte degli altri principali provider di hosting.

Ciò rende Namecheap un’opzione di hosting condiviso davvero conveniente anche dopo il prezzo di rinnovo. Va bene, ma ne vale la pena?

Le opzioni di hosting condiviso includono almeno 20 GB di spazio su disco con accelerazione SSD, larghezza di banda illimitata, 3 siti Web, un site builder e la scelta di un data center negli Stati Uniti o nel Regno Unito (anche se i datacenter del Regno Unito costano un dollaro o due in più al mese). Inoltre vengono forniti con domini gratuiti, WhoisGuard gratuiti e fino a 50 certificati SSL positivi.

Come prevedibile, livelli più alti offrono siti illimitati e più spazio su disco SSD. I backup sono decenti: due volte a settimana per i primi due livelli e 6 volte al giorno ogni settimana per il terzo livello. Come è comune con altri provider, è possibile aggiungere un IP dedicato per altri $ 2 al mese e ottenere l’accesso a un app store che ha una buona quantità di app gratuite.

Il problema principale che ho con le funzionalità è che il terzo livello è limitato a 50 GB di spazio su disco SSD puro. Questo è un buon importo, ma per un terzo livello, penso ancora che potrebbe essere più alto.

Tutto sommato, devo dire che l’hosting condiviso sembra piuttosto solido in termini di funzionalità. Che ne dici di tutto il resto?

Anche l’hosting di WordPress ha un prezzo molto conveniente. Ovviamente, il prezzo mensile è superiore al prezzo annuale, ma è certamente pari o inferiore al prezzo di mercato per l’hosting WordPress.

L’hosting di WordPress di Namecheap viene eseguito sul cloud di Namecheap e presumibilmente questo lo rende molto più veloce rispetto all’utilizzo di WordPress su un normale account di hosting condiviso. A parte questo, non sembra carico di funzionalità ma ha prezzi abbastanza decenti da essere equi.

Sembra abbastanza simile per l’hosting dei rivenditori.

nc-reseller hosting

I prezzi sono ancora piuttosto bassi e se sai cosa stai facendo, puoi facilmente ottenere un profitto ordinato. Mi chiedo se il primo livello potrebbe utilizzare un po ‘più di spazio su disco, ma va bene.

L’hosting VPS è ancora abbastanza conveniente, ma un po ‘più nella gamma “normale”.

namecheap VPS-hosting

Le risorse assegnate ai piani VPS non sono male, ma ci sono altri fornitori che hanno opzioni VPS di qualità superiore a prezzi simili, o almeno prezzi non significativamente più costosi.

Infine, le opzioni server dedicate con Namecheap vanno bene. Puoi scegliere tra server di liquidazione (di fascia bassa) o “nuovi” server (indovina cosa significa).

I server di liquidazione sono sorprendentemente convenienti. Sì, anche per i prodotti classificati come server di “liquidazione”. Hai 8 opzioni con specifiche decenti.

-server namecheap dedicati

Le opzioni di fascia alta sono naturalmente più costose e ci sono solo tre opzioni tra cui scegliere. Questi hanno specifiche molto migliori rispetto ai server di liquidazione.

namecheap-new-Server

In parole povere, vale sicuramente la pena dare un’occhiata all’hosting di Namecheap per le sue opzioni di fascia bassa: hosting condiviso e hosting WordPress.

Se stai ricevendo hosting condiviso o WordPress, di solito puoi aspettarti specifiche di qualità inferiore rispetto a VPS o hosting dedicato, e se questo è nella tua mente mentre cerchi quelle opzioni, allora NameCheap potrebbe valere la pena provare.

Sebbene l’hosting condiviso sia di gran lunga il miglior affare di Namecheap, con un gran numero di funzionalità e risorse allocate a prezzi bassi, le sue altre opzioni non sono male. Ma questo è tutto: non male. L’hosting WordPress di Namecheap ha un prezzo abbastanza basso da pensare che valga la pena provare per le persone in cerca di risparmio.

Se sei un’azienda, tuttavia, sarei un po ‘più scettico. Se sei una piccola azienda che si attacca a un sito e se non prevedi un’enorme quantità di traffico, i piani condivisi o addirittura WordPress di Namecheap potrebbero essere un’opzione abbastanza buona.

Se prevedi molto traffico e desideri un servizio di qualità superiore, Namecheap non sarà male ma potrebbe non garantirne il prezzo. Certo, è economico, ma a questo punto, saresti disposto a investire in una qualità superiore. Altre società di hosting offrono migliori specifiche e limiti persino più bassi sulle allocazioni delle risorse, per prezzi che sono certamente più alti ma per nulla immeritati.

Nel complesso, l’hosting di Namecheap è una gemma nascosta per privati ​​o piccole aziende che necessitano solo di uno o due siti. Se stai cercando qualcosa di alto livello, l’hosting di Namecheap potrebbe non essere eccezionale. Per quanto riguarda i domini, Namecheap è sicuramente un’ottima opzione.

Facilità d’uso

La facilità d’uso è importante sia per l’hosting che per la gestione del dominio, ma in diversi modi.

Le basi della gestione di un dominio sono curate dal registrar per la maggior parte del tempo, quindi se vuoi solo proteggere un nome per il tuo sito, non c’è molto che devi fare. Fondamentalmente devi modificare le tue impostazioni / preferenze in base alle necessità, assicurarti che tutto sia collegato al tuo sito e quindi sei pronto per partire.

Se stai acquistando in blocco o domini commerciali, anche questo è abbastanza semplice con un registrar, in quanto hanno strumenti solo per semplificare quei lavori.

Namecheap fa molto bene sul fronte del dominio. L’interfaccia utente è semplicissima: praticamente ottieni una dashboard e alcune altre pagine su una barra laterale che ti consentono di gestire facilmente i tuoi domini e il tuo account Namecheap.

namecheap-cruscotto

* Nota: scusate il censore! È un progetto top-secret che non sono pronto a mostrare al mondo … ancora!

Ad ogni modo, la facilità d’uso è un po ‘più importante per l’hosting secondo me. Sì, l’hosting è simile alla registrazione del dominio in quanto stai fondamentalmente cercando la giusta allocazione di risorse al giusto prezzo e quindi puoi lasciare che il tuo host faccia il lavoro per te.

Tuttavia, l’hosting è un po ‘più complicato a causa di tutte le varie cose coinvolte: potresti utilizzare un costruttore di siti o integrarti con WordPress, oppure potresti gestire certificati SSL o account di posta elettronica o qualsiasi altro numero. Inoltre, ci sono molte altre cose per gestire l’hosting del tuo sito web.

Quindi è simile, ma una bestia diversa. Fortunatamente Namecheap semplifica la gestione del tuo hosting come il migliore. L’interfaccia utente di Namecheap per l’hosting è molto simile all’interfaccia utente di gestione del dominio (nella foto sopra).

Ecco un’altra cosa positiva e negativa: Namecheap semplifica la connessione del tuo dominio con l’hosting, se desideri utilizzare Namecheap per entrambi. Perché è così male? Perché significa un po ‘di upselling che può diventare fastidioso, anche se non è troppo.

Il lato positivo, se vuoi accoppiare il tuo host e dominio, sarà un gioco da ragazzi con Namecheap. Una volta che inizi effettivamente a utilizzare il servizio di web hosting di Namecheap, direi che è piuttosto semplice.

Come il suo registrar di domini, Namecheap è intuitivo da usare e ha un’interfaccia utente semplice. Il cPanel incluso semplificherà tutto e le skin di Namecheap assicureranno che l’esperienza rimanga fluida.

Inoltre, i pacchetti di hosting condiviso di Namecheap includono un costruttore di siti Web incluso. Questo è abbastanza normale, ma il site builder di Namecheap è particolarmente intuitivo ed efficiente.

Namecheap-caratteristiche

Una cosa che mi piace di Namecheap è la sua relativa trasparenza. È vero, Namecheap non sta posizionando un enorme banner sulla sua landing page che dice “IL TUO PACCHETTO HOSTING RINNOVERÀ A X PREZZO!”

Ma è ancora un’azienda che mantiene le cose per lo più semplici per l’utente. Ciò vale per il processo di registrazione del dominio e il processo di gestione del dominio post-registrazione. È vero anche per l’hosting: è molto facile esaminare le impostazioni del tuo account e modificarle secondo necessità.

In conclusione: la registrazione del dominio di Namecheap è più semplice che può essere — solo Google Domains è più semplice — e il suo hosting è facile da usare come i principali concorrenti di Namecheap.

Servizio Clienti

Naturalmente, non si può sempre fare affidamento sul fatto che un prodotto sia facile da usare. A volte sorgono difficoltà tecniche o a volte il software è facile da usare ma devi sapere come fare qualcosa di insolito, modificare il tuo account, ecc..

L’assistenza clienti è quindi essenziale: l’accessibilità economica di Namecheap ha un costo di buona assistenza clienti? Vediamo.

Nota: tieni presente che le risorse di assistenza clienti di Namecheap sono condivise tra il dominio e il lato di hosting.

Prima di tutto, hai alcune opzioni per contattare direttamente i rappresentanti. Puoi farlo tramite un ticket o una chat live, purtroppo attualmente non è disponibile alcun supporto telefonico. Tuttavia, il ticketing e la live chat hanno funzionato abbastanza bene per me in passato. Ecco un esempio …

namecheap-Chat-1

Ci è voluto un minuto perché un rappresentante mi raggiungesse, il che non è male.

namecheap chat-2

Che cosa è sfortunato, tuttavia, il rappresentante ha impiegato un altro minuto e mezzo per rispondermi con una risposta.

namecheap-Chat-3

Questo è un ottimo esempio della mia esperienza con l’assistenza clienti di Namecheap sulla live chat. Alcune delle mie esperienze sono state più veloci di così, ma non molte sono state più lente. In ogni caso, rispetto alle migliori chat dal vivo, questo è un po ‘lento, ma tutto sommato, ho ottenuto la mia risposta in meno di 4 minuti. Quindi direi che è ancora una bella chat dal vivo.

Oltre a contattare i rappresentanti, è possibile lasciare un feedback e leggere aggiornamenti sullo stato e notizie.

Non mi piace come sono organizzati il ​​supporto in loco di Namecheap e le informazioni: le cose sono troppo separate. La pagina di supporto principale di Namecheap ha i pulsanti per contattare i rappresentanti e ha anche alcuni articoli e domande frequenti. Ha anche una barra di ricerca per la knowledge base.

In alternativa, puoi andare direttamente alla knowledge base, una pagina separata e sfogliare gli articoli (o cercare) da lì.

namecheap-knowledge

Mi piace la knowledge base di Namecheap. È ben organizzato, ha molti contenuti ed è piacevole per gli occhi.

Namecheap ha anche un centro risorse, sostanzialmente composto da meno supporto tecnico per gli usi pratici della tecnologia di Namecheap: cose che chiunque può trovare utili, come come costruire un sito Web, buone pratiche SEO e così via.

Centri di risorse come questo sono comuni, ma è bello vedere Namecheap tenere il passo.

Mentre l’assistenza clienti di Namecheap non è incredibilmente migliorata, è ancora molto forte. I rappresentanti dei clienti sembrano essere disponibili e disponibili nella mia esperienza, oltre a informazioni e risorse in loco accessibili e utili. Il supporto di Namecheap potrebbe non essere enciclopedico, ma ha assolutamente più delle barebone.

Sicurezza e affidabilità

La sicurezza è essenziale sia per la registrazione del dominio che per l’hosting. Namecheap gestisce bene la sicurezza su entrambi i fronti?

Sì! Bene, … è decente. Vorrei che fossero disponibili ulteriori informazioni sul sito di Namecheap, ma la sua incredibile popolarità implica che Namecheap può essere almeno attendibile con la registrazione del tuo dominio.

Il problema si pone di più per l’hosting: non sappiamo quanto sia popolare l’hosting di Namecheap e poiché Namecheap è un registrar di domini prima e un secondo host, non è chiaro quante delle sue risorse vengano deviate all’hosting di sicurezza e affidabilità.

Fortunatamente, Namecheap ha alcuni standard di sicurezza decenti in tutta l’azienda, oltre a strumenti / funzionalità di sicurezza decenti per gli utenti.

Ad esempio, puoi utilizzare l’autenticazione a due fattori (2FA) per il tuo account e cPanel, oltre a ottenere certificati SSL gratuitamente con alcuni pacchetti di hosting (per il primo anno). Inoltre, ottieni la sicurezza del Domain Lock e libera WhoisGuard per un anno ad ogni registrazione del dominio. Puoi effettuare l’upgrade per la sicurezza speciale di Namecheap oppure acquistare la VPN di Namecheap.

Namecheap impiega inoltre la protezione DDoS per tutti i suoi server e ha il personale disponibile a occuparsi dei server in caso di attacco DDoS. Namecheap utilizza anche i server più recenti, ha una buona protezione RAID per i server, testa regolarmente i loro server e ha piena ridondanza “a tutti i livelli” all’interno della loro rete.

Sembra tutto eccellente, ma anche una grande sicurezza non significa che sei tenuto a vedere il perfetto uptime del sito web. Come si esibisce Namecheap lì?

uptime
99,75%
Tempo di risposta
770 ms

Ecco l’Uptime medio:
  • Mar 2020: 99,93%
  • Febbraio 2020: 99,78%
  • Gennaio 2020: 99,70%
  • Dicembre 2019: 99,11%
  • Nov 2019: 98,97%
  • Ott 2019: 98,37%
  • Set 2019: 98,60%
  • Ago 2019: 98,17%
  • Luglio 2019: 99,84%
  • Giu 2019: 99,73%
  • Maggio 2019: 99,82%
  • Aprile 2019: 99,81%
  • Mar 2019: 99,87%
  • Febbraio 2019: 99,91%
  • Gennaio 2019: 99,89%
  • Dicembre 2018: 99,91%
  • Nov 2018: 99,57%
  • Ott 2018: 99,91%
  • Set 2018: 99,98%
  • Ago 2018: 99,94%
  • Lug 2018: 100%
  • Giu 2018: 100%
  • Maggio 2018: 100%
  • Aprile 2018: 100%
  • Mar 2018: 99,99%
  • Febbraio 2018: 99,98%
  • Gennaio 2018: 100%
  • Dicembre 2017: 100%
  • Nov 2017: 99,99%
Ecco il tempo medio di risposta:
  • Mar 2020: 804ms
  • Febbraio 2020: 768 ms
  • Gennaio 2020: 789 ms
  • Dicembre 2019: 768 ms
  • Nov 2019: 656 ms
  • Ott 2019: 668 ms
  • Set 2019: 747 ms
  • Agosto 2019: 847 ms
  • Luglio 2019: 1.687 ms
  • Giugno 2019: 1.467 ms
  • Maggio 2019: 1.577 ms
  • Aprile 2019: 1.233 ms
  • Mar 2019: 1.137 ms
  • Febbraio 2019: 1.125 ms
  • Gennaio 2019: 1.089 ms
  • Dicembre 2018: 514 ms
  • Nov 2018: 571 ms
  • Ott 2018: 436 ms
  • Set 2018: 461 ms
  • Agosto 2018: 629 ms
  • Luglio 2018: 613 ms
  • Giugno 2018: 520 ms
  • Maggio 2018: 350 ms
  • Aprile 2018: 369 ms
  • Mar 2018: 310 ms
  • Febbraio 2018: 723 ms
  • Gennaio 2018: 545 ms
  • Dicembre 2017: 335 ms
  • Nov 2017: 302 ms

Puoi controllare il punteggio dettagliato di uptime qui.

Come puoi vedere, il tempo di attività è decente, ma tutt’altro che perfetto. Namecheap promette un uptime del 100%, ma questa è in realtà una promessa sfumata: Namecheap è promettente i suoi server avrà un uptime del 100%, non il tuo sito. Non lasciarti ingannare.

Sebbene i tempi di risposta siano stati complessivamente buoni (tranne gennaio), i punteggi dei tempi di attività mi rendono riluttante a raccomandare a un’azienda che conta davvero su un sito Web sempre aggiornato.

Tuttavia, ai prezzi di Namecheap, non è una vendita terribile. È un peccato che lo standard industriale del 100% di uptime del sito non sia soddisfatto, ma comprensibile. Se sei ancora interessato a Namecheap, considera di essere avvisato del tempo di attività!

La versione breve è questa: Namecheap ha una buona sicurezza e probabilmente puoi fidarti delle tue informazioni. Il problema sarà maggiore con i tempi di attività e l’affidabilità, per coloro che sono interessanti nell’uso di Namecheap come host. Come registrar di domini, Namecheap è il più affidabile possibile.

Conclusione: consiglio Namecheap?

Tutto considerato, come sta Namecheap?

Come registrar, Namecheap merita chiaramente il suo posto come uno dei migliori cani. Ha buoni prezzi, un’interfaccia semplice per la gestione dei domini e buoni affari lungo tutto lo spettro degli acquirenti a dominio singolo e degli acquirenti all’ingrosso.

Come host, Namecheap è notevolmente più complicato. Da un lato, Namecheap è molto conveniente per i prodotti di hosting di fascia bassa, i pacchetti di hosting condivisi o WordPress.

Questi pacchetti hanno prezzi davvero bassi e allocazioni delle risorse decenti. Sono offerte piuttosto buone per coloro che sono disposti a rischiare un uptime potenzialmente incerto.

I livelli più alti sembrano buoni sulla carta, ma lo lascerei a un’azienda specializzata più direttamente nell’hosting.

Namecheap sembra eccezionale, ma le nostre misurazioni dei tempi di attività sono state un leggero tallone d’Achille. Soprattutto se hai esigenze di e-commerce, Namecheap potrebbe essere un po ‘rischioso.

Se il tempo di attività del sito di livello superiore è meno importante per te, in genere saresti un hobbista o forse un’azienda che desidera un sito ma non trova un sito essenziale per l’azienda, allora Namecheap potrebbe essere comunque un’opzione decente che ti salva i soldi.

In breve, la mia conclusione è che Namecheap è un’opzione rischiosa per coloro con esigenze di hosting intense e un furto per coloro che non lo fanno. Come registrar, è per lo più fantastico ovunque. Ma se non sei ancora sicuro, provalo senza rischi per 30 giorni!

Visita NameCheap

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map