Prezzi di Bluehost – Quale piano è giusto per te? (2020)

Bluehost è un nome importante nel settore dell’hosting. Ne hai quasi sicuramente sentito parlare prima di questo articolo.


Alcuni di voi potrebbero anche prendere in considerazione l’acquisto o la migrazione da un altro host.

Se desideri una panoramica di Bluehost, puoi consultare la mia recensione generale qui.

Ma qui, mi concentrerò su un aspetto specifico di Bluehost:

Sono i prezzi. Significato, quanto costa DAVVERO oltre il prezzo, quali sono i costi nascosti del servizio e, naturalmente, se i prezzi sono ragionevoli.

Nota: per essere chiari, mi concentrerò principalmente sui piani di web hosting condivisi di Bluehost, dal momento che quelli sono probabilmente quelli che più ti interessano.

Piani tariffari di Bluehost

I piani tariffari di Bluehost sono più o meno la struttura standard per i piani di hosting.

Esistono alcuni livelli per tipo di hosting, di solito scontati per il primo periodo di servizio, ma che si rinnovano a un tasso più elevato.

Questi sono i piani tariffari per l’hosting web condiviso, ciò che interessa a molti di voi.

Il primo livello è simile al seguente, con il nostro sconto speciale:

bluehost prezzo-condiviso-rivisto

Ma a parte questo, i piani “normali” condivisi sembrano più così:

piani di prezzi a prezzi condivisi di bluehost

Ma per essere precisi, ecco come iniziano i piani condivisi ottimizzati per WordPress:

bluehost a prezzo condiviso wordpress-revisionato

Hanno una fascia di prezzo simile al normale hosting condiviso, salendo a $ 6,95 al mese su 3 livelli.

bluehost price-vps piani tariffari-revisd

Questi sono i piani VPS:

E infine, ecco quanto costano i piani dedicati:

piani tariffari dedicati ai prezzi di bluehost

Come ho detto, l’obiettivo principale di questo articolo è sui regolari piani di web hosting. Ma è bene avere le basi coperte.

Analisi dei prezzi di Bluehost

Parte 1: quanto costa Bluehost?

Il COSTO di Bluehost non è, ovviamente, la stessa cosa dei suoi prezzi.

Se guardassi solo il prezzo, penseresti che il piano più economico costa solo $ 2,95 al mese ($ 3,95 senza il nostro sconto) e questo è tutto ciò che ti serve per un sito web.

In realtà, il prezzo si applica solo per il primo termine del servizio e la durata del termine del servizio cambierà il prezzo al mese.

Pertanto, il costo del pacchetto di hosting stesso varia in base alla quantità di tempo che si desidera pagare e, una volta scaduto tale termine, POTREBBE esserci un costo maggiore.

Attualmente, questo è l’aspetto del costo di hosting di base per la maggior parte:

  • Prezzo di listino scontato per il primo anno: vedi lo screenshot precedente, ma $ 3,95 al mese per il primo livello, $ 5,95 al mese per il secondo livello, ecc..
  • Prezzo “regolare” al momento del rinnovo, ovvero un altro anno o più di servizio. Se ti impegni per un altro anno al momento del rinnovo, il primo livello è di $ 8,99 al mese. Se ti impegni per TRE anni in più durante la revisione, il primo livello è di $ 7,99 al mese.
  • Se registri un dominio gratuito con Bluehost, dovrai pagarlo dopo il primo anno. Dovrai anche pagare per la privacy del dominio SE lo desideri o utilizzare un livello superiore in cui è inclusa la privacy del dominio (ne parleremo più avanti).

So che sembra un po ‘confuso. Ecco un grafico che mostra i prezzi REGOLARI dei piani condivisi di Bluehost, ovvero DOPO il primo termine scontato:

bluehost price-shared prices-regular

Prezzi di rinnovo simili si applicano alla maggior parte degli altri piani di Bluehost — come regola generale, se un prezzo NON viene identificato come “sconto”, è il prezzo “normale” che pagherai al momento del rinnovo.

Ci sono anche costi aggiuntivi (che entrerò in) per gli upgrade opzionali.

Se stai utilizzando WordPress o un altro CMS (sistema di gestione dei contenuti) con Bluehost, potresti voler pagare per plugin o temi.

Tuttavia, i prezzi che pagherai SOLO per il pacchetto selezionato, sono essenzialmente quelli che ho identificato sopra: il prezzo scontato per il primo anno, il prezzo di rinnovo per gli anni successivi.

Parte 2: quale piano tariffario è giusto per te?

Innanzitutto, lascia che ti mostri qual è il set di funzionalità di base per i diversi piani:

Funzionalità a prezzi condivisi di bluehost

Probabilmente puoi indovinare l’essenza: i piani più economici sono per privati, hobbisti e piccole imprese.

Quelli più costosi sono per le piccole imprese più grandi, le medie imprese, i principali prodotti, ecc.

Questo è vero. Ma ci sono alcune sfumature importanti. E ho delle buone notizie su questo fronte:

Il primo livello ha le basi, ma anche una generosa quantità di spazio di archiviazione, il che significa che può ospitare più di un semplice sito Web più piccolo.

50 GB possono supportare una grande quantità di dati e potresti davvero riscontrare un problema con quel limite solo se stavi archiviando ore e ore di contenuti video (ad esempio).

Inoltre, la larghezza di banda è illimitata e SSL è incluso, anche se una piccola impresa sta FACENDO affari sul proprio sito (piuttosto che semplicemente mantenendo un sito Web PER un’attività commerciale), questo può fare il lavoro.

Tuttavia, sei limitato a un solo sito web. Se desideri ospitare più siti, dovrai scegliere uno dei livelli più alti.

Inoltre, i piani di hosting condiviso pubblicizzano spesso spazio di archiviazione e larghezza di banda “illimitati” – realisticamente, significa che non ci sono limiti FORMALI ai piani.

Ma l’hosting condiviso è la forma di hosting più economica ed efficiente e ciò significa che se un determinato cliente utilizza troppe risorse, tutti gli altri verranno rallentati.

Pertanto, se devi supportare molti visitatori o occupare molto spazio, ti potrebbe essere chiesto di eseguire l’aggiornamento.

Scegliere il livello più alto, che ha aumentato le prestazioni, è un buon modo per assicurarsi che ciò non accada.

In generale, se ti aspetti davvero un traffico ad alto volume regolarmente o se vuoi essere PRONTO per le ondate al suo interno (ad esempio, se stai anticipando un momento virale), potresti prendere in considerazione uno dei piani VPS.

Riassumendo, con Bluehost direi che molte piccole imprese possono usare solo il primo livello.

Tuttavia, coloro che desiderano molto più spazio e più siti Web dovrebbero sicuramente ottenere i livelli più alti – il terzo o il quarto livello in particolare sarebbe buono in quanto includono il backup del sito e altre funzionalità extra.

Parte 3: costi aggiuntivi di Bluehost

I piani condivisi hanno alcuni componenti aggiuntivi opzionali a un costo aggiuntivo.

Alcune di queste funzionalità avanzate sono incluse con livelli superiori, ma alcune devono essere semplicemente pagate per:

componenti aggiuntivi condivisi con il prezzo di bluehost

La fascia di prezzo per questi può variare. SiteLock, ad esempio, ha una propria serie di prezzi.

Tuttavia, questo è quanto costerebbe al minimo:

costo degli addon condivisi con il prezzo di bluehost

Per la maggior parte, questo è tagliato e asciutto. Se lo vuoi, lo paghi.

Potresti non desiderare la maggior parte di questi, ma ci sono buone possibilità che tu ne voglia almeno uno o due.

TUTTAVIA, c’è un avvertimento che ho per le persone che intendono registrare un dominio con Bluehost:

Mentre Bluehost offre un dominio gratuito per il primo anno, la privacy dei nomi di dominio è di $ 14,88 per dominio all’anno.

La privacy del dominio non è necessaria, ma è qualcosa che la maggior parte delle persone desidera quando si registra un dominio: in sostanza, senza la privacy del dominio, chiunque può cercare la posizione del proprietario di un determinato dominio in un registro pubblico.

La privacy del dominio è una funzionalità comunemente abilitata dai registrar, che ti consente di inserire le informazioni dell’azienda in sostituzione delle tue.

Vale a dire, se si desidera la privacy del dominio, in pratica è necessario pagare a Bluehost il costo di un dominio per ottenerlo. OPPURE, dovresti passare al 3 ° o al 4 ° livello in cui è inclusa la privacy del dominio.

Al contrario, molti registrar di grandi domini includono la privacy del dominio GRATUITAMENTE con l’acquisto di un dominio.

Puoi consultare il mio elenco dei migliori registrar di nomi di dominio per ulteriori informazioni al riguardo.

Comunque, il punto qui è che il tuo dominio “gratuito” con Bluehost potrebbe non ammontare a molto, se vuoi proteggere la tua identità:

Puoi risparmiare denaro registrando un dominio tu stesso separatamente, con un registrar che protegge la tua privacy GRATUITAMENTE.

Inoltre, i piani condivisi di Bluehost offrono solo UNA cassetta postale ed è gratuita per 30 giorni solo per i tre livelli superiori.

Dopo 30 giorni o per il primo livello, viene pagato se si desidera mantenerlo.

Parte 4: prezzi Bluehost rispetto ai prezzi della concorrenza

In generale, i prezzi condivisi di Bluehost sono nell’area media / intermedia e i suoi VPS e i prezzi dedicati sono nella parte inferiore della media.

Alcuni dei piani di hosting condiviso più economici provengono da IONOS (precedentemente 1&1 o 1&1 IONOS), GoDaddy e FastComet, quindi li esaminerò brevemente:

  • IONOS ha un piano di $ 4 al mese senza alcun aumento di prezzo al momento del rinnovo. Ciò include 10 GB di spazio di archiviazione e 10 account di posta elettronica.
  • IONOS ha anche un piano da $ 1 al mese per il primo anno, che si rinnova a $ 8 al mese. Ciò include 50 account e-mail e non limita formalmente l’archiviazione.
  • GoDaddy sta attualmente iniziando a $ 5,99 al mese per il primo anno, rinnovando a $ 8,99 al mese successivo. Ciò include 100 GB di spazio di archiviazione ed e-mail gratuita per un anno.
  • GoDaddy ha spesso promozioni in cui il primo anno è $ 1- $ 2 al mese.
  • FastComet sta attualmente iniziando a $ 1 al mese, ma si rinnova a $ 9,95 al mese. Ciò include 15 GB di spazio di archiviazione, e-mail illimitate e molte altre funzionalità, come backup giornalieri e CDN (che migliora le prestazioni).

Ancora una volta, queste non sono necessariamente le opzioni più economiche di sempre, ma sono alcune delle opzioni MAINSTREAM più economiche.

Simuliamo brevemente: il piano più economico di Bluehost rispetto agli esempi sopra.

Attualmente, IONOS PU be essere più economico. Se hai il piano del dollaro al mese per due anni, il prezzo di rinnovo simile ($ 8 al mese) significa che pagherai comunque complessivamente meno che con Bluehost per due anni.

Ma se lo prendi per tre anni, la differenza non è così ampia.

Il piano costante di $ 4 al mese? A lungo termine è più economico, certo. Ma ha risorse più scarse, come molto meno spazio di archiviazione, e non è ben attrezzato per tutto tranne che per il traffico minimo.

Con GoDaddy, al momento della stesura di questo articolo, Bluehost è chiaramente più economico.

Ma anche se GoDaddy ha abbassato il prezzo, Bluehost non è peggio. GoDaddy ha più spazio di archiviazione ed e-mail, ma non è spazio di archiviazione SSD, il che significa prestazioni peggiori.

Il tempo di attività di GoDaddy è alla pari di quello di Bluehost, ed è talvolta migliore, ma ha un sacco di upselling, è più difficile da navigare e tende a intrufolarsi in molte tasse aggiuntive al momento del rinnovo.

Molte persone usano GoDaddy per un anno, quindi effettuano la cauzione quando vedono le loro spese di rinnovo, quindi questo è uno dei motivi per cui i suoi prezzi non sono così superiori come sembrano.

Maggiori dettagli su questo e su come i prezzi di Bluehost sono superiori qui.

GoDaddy è senza dubbio il più grande concorrente di Bluehost, e molti arrivano a Bluehost da GoDaddy – se sei potenzialmente tu, ho anche una guida su come passare a Bluehost.

Con FastComet, sembra che FastComet offra di più per prezzo. Tuttavia, questo è vero solo per il primo anno, poiché il prezzo normale / di rinnovo di FastComet è superiore a quello di Bluehost.

Inoltre, c’è qualcos’altro:

FastComet ha prestazioni peggiori di Bluehost nei nostri record di uptime. Lo stesso vale per IONOS.

Comunque, in generale, queste tendenze valgono per altri confronti tra host. I concorrenti di Bluehost possono essere più economici, ma di solito perdono una risorsa chiave come l’archiviazione su Bluehost.

Quando i concorrenti di Bluehost offrono più funzionalità, prestazioni migliori o archiviazione SSD più garantita, in genere sono anche più costosi.

Se il prezzo è il risultato finale, Bluehost non è il più economico. Ma se hai bisogno di una via di mezzo tra prestazioni, risorse e costi, i prezzi di Bluehost sono fantastici.

Parte 5: domande frequenti su Bluehost

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map