Venmo vs PayPal (2020): confronto a 3 fattori per aiutarti a scegliere correttamente

Per chi non lo sapesse, potrebbe non essere chiaro quale sia effettivamente la differenza tra Venmo e PayPal.


Grattalo:

Anche per coloro che hanno familiarità con entrambi, le differenze potrebbero non essere chiare.

Dopotutto, PayPal e Venmo consentono entrambi di inviare e ricevere denaro. Tranne che PayPal è in circolazione da sempre e Venmo è nuovo.

Oh, e PayPal possiede Venmo.

La versione breve è che PayPal è più complicato di Venmo. Sì, esternamente sembrano molto simili:

Ma in realtà, PayPal si sta espandendo in servizi sempre più diversi. In molti modi PayPal sta iniziando ad assomigliare a una banca.

Va bene, sì, entrambi soddisfano gli stessi bisogni fondamentali. Ma anche allora, la domanda è: qual è la migliore?

E a parte questo, quale è meglio per te se sei un libero professionista? Gestisci un piccolo negozio online? O se vuoi solo un semplice portafoglio digitale?

Scopriamolo.

Innanzitutto, la cosa a cui teniamo tutti:

Prezzi

Ti rovinerò un po ‘presto: i servizi di base sia per Venmo che per PayPal sono simili. Non è così sorprendente, dal momento che PayPal possiede Venmo.

Ma ci sono ancora alcune differenze e si riferiscono alle diverse funzionalità offerte da entrambi.

Quindi copriamo prima Venmo. Quanto costa Venmo?

…Niente.

Va bene, ovviamente Venmo deve guadagnare soldi in qualche modo. Ma il servizio stesso è gratuito da installare e utilizzare.

Ancora meglio, Venmo non addebita commissioni per la maggior parte dei servizi di base.

Ecco cosa sono questi servizi di base:

venmo vs paypal commissioni venmo

Invio di denaro da un conto bancario collegato, carta di debito o saldo Venmo; ricevere denaro sul proprio saldo Venmo o prelevare sul proprio saldo Venmo; utilizzando il bonifico standard sul tuo conto bancario.

Sembra tutto troppo bello per essere vero, lo so.

Ecco a cosa verranno addebitate le commissioni Venmo per:

Un prelievo standard è gratuito, ma richiede un giorno lavorativo. Se hai bisogno immediatamente del denaro, puoi effettuare un prelievo immediato, che costa l’1% dell’importo.

Inoltre, mentre l’invio di denaro a persone che utilizzano il saldo esistente, la carta di debito o il conto bancario è gratuito, l’utilizzo di una carta di credito comporta un addebito del 3%.

Per la maggior parte, questo è tutto sui prezzi. Ma ci sono altri dettagli minori per utenti speciali:

Agli utenti che utilizzano la Venmo Card o la Venmo Mastercard, che fa parte del passaggio di Venmo ad altri servizi, verranno addebitati $ 2,50 per prelievi bancomat fuori rete e $ 3 per prelievi bancomat da banco presso le banche.

Le persone che utilizzano il programma di acquisto Venmo ottengono una sicurezza aggiuntiva per i rimborsi per gli acquisti online. Tuttavia, vi è una commissione del 3% per l’invio di denaro alle persone attraverso il programma.

Ora entriamo in PayPal.

Con PayPal, le cose sono più complicate. Questo perché PayPal ha uno spazio maggiore in altri servizi.

Mentre è vero che Venmo può essere utilizzato per alcuni acquisti online, PayPal è MOLTO più ampiamente accettato in tutti i tipi di negozi.

Online, offline, grande e piccolo: PayPal è ovunque, anche se non pensi che lo sia.

Quindi le commissioni per l’acquisto online o in negozio negli Stati Uniti.?

Non ce ne sono.

Se trasferisci denaro da PayPal sul tuo conto bancario collegato, non ci sono costi aggiuntivi. Come Venmo, le basi sono gratuite, ma c’è un costo dell’1% se si desidera effettuare un trasferimento istantaneo.

L’invio di denaro negli Stati Uniti non comporta alcun addebito, se è finanziato da PayPal Cash o da un conto bancario collegato.

Ma qui è dove differisce da Venmo:

Se il pagamento è finanziato da una carta di credito o carta di debito o credito PayPal, è prevista una commissione del 2,9% e una commissione fissa a seconda della valuta.

Quando invii ad altri paesi, le tariffe sono ancora più alte:

venmo vs paypal invia ad altri paesi

Ci sono alcuni casi speciali, ma di solito chiunque invii denaro a una persona in un altro paese dovrà sostenere una commissione di transazione del 5%.

Sì, sembra alto, soprattutto rispetto al fatto di NON avere alcuna commissione, ma ricorda che Venmo non gestisce nemmeno tali trasferimenti internazionali.

Ecco un’altra area in cui le cose si complicano:

Puoi anche utilizzare PayPal come processore di pagamento per il TUO negozio.

In tal caso, ecco come si presentano le commissioni commerciali di PayPal:

venmo vs commissioni mercantili paypal

Per la maggior parte dei commercianti, il 2,9% più $ 0,30 è la tariffa più comune.

Potrebbe non sembrare eccezionale, ma è piuttosto competitivo rispetto a quello che altri processori di pagamento addebiterebbero.

E se usi software per costruire un sito di e-commerce, puoi anche aspettarti tariffe simili.

Ma questa è la sostanza per i prezzi di PayPal e Venmo.

Ricapitolando: i servizi di base sono gratuiti, sebbene la negoziazione di carte di credito (rispetto alle carte di debito) invochi percentuali più elevate.

Inoltre, PayPal offre più servizi in altre aree, inclusa una maggiore capacità di pagamento nei negozi, ma ha anche altre commissioni che accompagnano tali servizi.

Passiamo ora a un altro fattore importante nel fascino di queste piattaforme:

Facilità d’uso

Uno dei motivi per cui PayPal ha così tanto successo è che ha fornito ottimi servizi per anni mantenendo le cose facili per gli utenti.

E Venmo, il primo passo, ha avuto molto successo per ragioni simili.

Quindi la domanda è: quale lo fa meglio?

Come ti aspetteresti, inizierò con Venmo.

L’interfaccia generale di Venmo è super semplice:

pagamento venmo vs paypal

Sul desktop, ecco come appare più o meno la homepage.

In cima, c’è una notifica che mi dà la possibilità di ricordare al mio coinquilino un pagamento richiesto.

Poi c’è un piccolo campo in cui posso facilmente richiedere o inviare un pagamento a qualcuno.

E poi sotto questa è la cosa che fa risaltare Venmo:

Il feed sociale.

Se questo è buono o cattivo dipende da te. Personalmente, non mi interessa. Ma ad alcuni piace l’aspetto dei social media di Venmo, e se sei uno di loro, allora questo è un vantaggio.

Fortunatamente, non sei obbligato a partecipare all’aspetto pubblico.

Ecco come appare quando richiedi / invii denaro:

privacy di venmo vs paypal

Come puoi vedere, è super semplice farlo.

C’è un’opzione di privacy rapida che può sempre essere modificata e un’opzione per condividere automaticamente su Facebook.

Quando inizi a digitare il campo per una persona da pagare / addebitare, i suggerimenti vengono visualizzati automaticamente. Avrai opzioni di contatti precedenti e spesso amici di Facebook se ti sei sincronizzato con Facebook.

Ti verrà chiesto prima di digitare un importo, quindi verrà visualizzato automaticamente il termine “per”, con la possibilità di digitare una piccola nota.

Questo è tutto! È davvero così semplice.

Puoi anche visualizzare le tue transazioni precedenti in una semplice scheda “estratti conto”:

dichiarazione venmo vs paypal

Puoi visualizzare fino agli ultimi 90 giorni di transazioni e scaricarli se vuoi essere sicuro.

Inoltre, di solito le transazioni Venmo vengono visualizzate nella posta in arrivo a meno che non si annulli la sottoscrizione, quindi il record non è mai completamente sparito.

Comunque, questa è la sostanza della facilità d’uso di Venmo.

Sì, sto usando Venmo tramite browser Internet sul desktop e la maggior parte delle persone usa l’app, ma è praticamente la stessa (l’app è un po ‘più bella).

È ovviamente semplicissimo: puoi accedere IMMEDIATAMENTE alla tua priorità accedendo al servizio, senza molta navigazione.

Ora diamo un’occhiata a PayPal.

Ecco come appare la home page di PayPal:

sommario di venmo vs paypal

Come puoi vedere, è un po ‘più complicato, anche se non troppo.

Mentre Venmo si concentra maggiormente su una combinazione del campo “paga / richiesta” e il campo sociale, PayPal ti mostra alcune cose diverse:

Ti mostra la tua attività recente, opzioni rapide per l’invio e la richiesta e strumenti del venditore (non nella schermata).

In generale, PayPal offre pagine e impostazioni simili a Venmo. Tuttavia, è più avanzato.

Prendi questo esempio di cronologia attività / transazioni:

venmo vs paypal date

Puoi visualizzare l’attività che risale a molto più a lungo degli ultimi 90 giorni; puoi visualizzare l’attività che risale a ANNI.

Puoi anche cercare determinate transazioni o filtrarle per tipo.

Meglio ancora, invece di una semplice opzione per scaricare un record generale per un determinato momento, è possibile generare e scaricare tipi più dettagliati di dichiarazioni:

venmo vs paypal download

Questo è davvero interessante, ed è un esempio del modo in cui PayPal offre funzionalità più avanzate pur mantenendo le cose semplici.

Lo stesso vale per la funzione base di invio / richiesta di denaro:

venmo v paypal invia denaro

È ancora molto semplice, ma comporta un paio di passaggi in più rispetto a Venmo.

Ancora una volta, questa è la versione desktop / browser di PayPal, non quella mobile, ma l’essenza è praticamente la stessa.

Le mie osservazioni conclusive sulla facilità d’uso probabilmente non ti sorprenderanno:

Venmo è più facile in generale, perché è più semplice.

PayPal è più complicato se desideri solo inviare e ricevere denaro tra persone che conosci.

Ma se vuoi usufruire di più servizi, PayPal fa un ottimo lavoro nel combinare la facilità d’uso con le funzionalità.

Ora parliamo di un ultimo punto di confronto:

Sicurezza

La sicurezza deve essere importante per te qui, anche se non è la prima cosa che pensi:

Dopotutto, ti fidi di queste app con i tuoi SOLDI! E non solo, ma una connessione ai tuoi conti bancari e ai numeri delle carte!

Quindi tuffiamoci.

Venmo ha una pagina sul suo sito in cui parla solo di sicurezza.

Sfortunatamente, non dice molto.

Per esempio:

venmo vs paypal security

Questo suona bene, ovviamente — Preferirei molto che Venmo usasse la crittografia che no.

Ma questo non è un livello eccezionale di sicurezza: è una buona sicurezza di base nel 2020, ma qualcosa che la maggior parte dei principali siti e servizi online fa.

Dato che Venmo gestisce denaro per milioni di persone, voglio vedere di più.

Ora, Venmo ha alcuni strumenti di sicurezza che sono semplici, ma utili, come questo:

dispositivi venmo vs paypal

Nelle impostazioni del tuo account, puoi modificare i dispositivi e le sessioni ricordati (dove sei attualmente connesso a Venmo).

Se perdi il telefono o viene rubato, puoi rimuoverlo in modo che non sia possibile accedervi.

È inoltre possibile aggiungere i requisiti per la password per utilizzare l’app sul telefono.

Quindi alla fine ci sono le basi: i server sono protetti, il traffico è crittografato e gli utenti possono proteggere il proprio account.

Vorrei che ci fosse di più, ma non è poi così male.

Ma cambiamo marcia su PayPal: è ancora più importante per PayPal avere una grande sicurezza, poiché sta diventando sempre più una banca / carta.

C’è una cosa su PayPal e sulla sicurezza che è abbastanza sottovalutata:

La possibilità di effettuare il checkout con PayPal su innumerevoli siti Web online (e persino negozi di persona).

Ci si potrebbe chiedere perché si sono verificati con PayPal quando hanno acquistato qualcosa online, quando possono semplicemente usare la loro carta – non è più complicato?

Beh, in realtà non lo è.

Quando effettui il check-out su un sito tramite PayPal, hai solo bisogno delle tue informazioni di accesso a PayPal, non è necessario inserire il numero di carta completo e i dati di fatturazione.

Ma meglio ancora, è più sicuro:

Non ti fidi del negozio con la tua carta e i dati di fatturazione, ma stai solo affidando a PayPal di fare la transazione per te.

E PayPal monitora tutte le transazioni nel caso in cui qualcosa vada storto:

venmo vs paypal security

Quindi questo è un ottimo punto a favore della sicurezza.

PayPal lo fa anche per le aziende, rendendolo un’ottima opzione di gateway di pagamento se gestisci un negozio online.

Il fatto è che questo rilevamento delle frodi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, vale praticamente per tutto ciò che fai su PayPal.

Ciò significa che anche solo l’invio e la ricezione di denaro rientra in questo ambito, quindi non è che tu ottenga questa protezione solo per l’acquisto e la vendita online.

PayPal offre anche impostazioni di sicurezza per utenti come Venmo (o meglio, Venmo ha impostazioni simili al suo proprietario, PayPal):

venmo vs paypal impostazioni di sicurezza

Anche se noterò qui che le impostazioni di PayPal sono un po ‘più avanzate.

Ora, devo essere onesto con Venmo:

Venmo DOES consente alle persone di effettuare acquisti online attraverso il servizio.

Ma gran parte di ciò avviene tramite PayPal: quando effettui il checkout online, puoi pagare utilizzando il pulsante PayPal … utilizzando il tuo account Venmo.

E in questo caso, è soggetto a un monitoraggio simile.

L’applicazione più pratica sta usando Venmo per gli acquisti in-app.

Tuttavia, PayPal è semplicemente più ampiamente accettato nei negozi e, nella misura in cui Venmo è sicuro per gli acquisti online, è principalmente attribuibile a PayPal.

Con questo, oltre a impostazioni utente più avanzate e una reputazione molto più consolidata, devo dire che PayPal ha una sicurezza migliore.

Ricapitoliamo tutti questi pro e contro prima di concludere:

Pro e contro di Venmo

Pro di Venmo:

  • Gratuito da installare e utilizzare
  • Nessuna commissione per servizi di base, come: l’invio di denaro da un conto bancario collegato, una carta di debito o un saldo Venmo o per la ricezione e il prelievo sul tuo conto.
  • Semplice e facile da usare.
  • Sebbene Venmo sia ancora più semplice in ciò che offre rispetto a PayPal, l’introduzione della carta Venmo è un bel passo e una buona opzione per le persone che già utilizzano Venmo.
  • La natura sociale di Venmo è buona per coloro a cui piace, ma può essere facilmente disabilitata per coloro a cui non piace.

Contro di Venmo:

  • Disponibile solo per quelli negli Stati Uniti
  • I limiti di trasferimento sono inferiori a quelli di PayPal, sebbene siano ancora in migliaia per transazione.
  • Non ampiamente accettato come opzione di pagamento come PayPal.
  • Non altrettanto robusti sistemi di sicurezza / monitoraggio per gli acquisti online, rispetto a PayPal.

Pro e contro di PayPal

Pro di PayPal:

  • Gratuito da installare e da utilizzare.
  • Nessun costo per i servizi base di invio e ricezione (simile a Venmo).
  • Può essere usato in tutto il mondo.
  • Limiti più elevati su quanto può essere trasferito alla volta.
  • PayPal ha più funzioni legate al business (in particolare come opzione di pagamento / gateway di pagamento).
  • Oltre ad essere utile per le aziende, i consumatori possono utilizzare PayPal come opzione di pagamento come metodo sicuro per pagare cose su siti potenzialmente rischiosi e ottenere il monitoraggio dei rimborsi.
  • Offre anche prestiti.
  • Complessivamente, impostazioni e strumenti più complessi.

Contro di PayPal:

  • Commissioni per l’invio / la ricezione al di fuori del tuo Paese (tieni presente che Venmo è solo per gli utenti degli Stati Uniti, quindi relativamente non è un tale svantaggio).
  • Per coloro che vogliono solo inviare e ricevere denaro con i loro amici e conoscenti, PayPal è probabilmente prepotente.

Venmo vs PayPal: il che è meglio per le piccole imprese e i liberi professionisti?

Voglio solo concentrarmi su questo per un po ‘prima di concludere tutto nella conclusione.

Fondamentalmente, PayPal è meglio per le aziende. Ha più strumenti e funzionalità che lo rendono naturalmente più adatto a gestire le transazioni commerciali.

Ho usato entrambi per accettare pagamenti da freelance e penso che ognuno di essi abbia una cosa in cui sono meglio.

Ecco dove Venmo è il migliore:

Se il tuo lavoro freelance comporta lavori più piccoli e quantità di denaro relativamente inferiori, compresi i pagamenti una tantum, la facilità di Venmo è un piacere affrontarla.

Inoltre, molti clienti potrebbero trovare Venmo più facile da gestire.

È particolarmente utile per i lavori che svolgi per amici o persone nella tua cerchia.

A parte questo, PayPal è nel complesso migliore, però.

Per prima cosa, i registri delle transazioni durano più a lungo e possono essere valutati in modi più dettagliati, anche con informazioni fiscali.

Se la tua piccola impresa è un negozio online, o se stai pensando di ramificarti nell’e-commerce, allora PayPal è quasi sicuramente la scelta migliore.

Questo perché può essere utilizzato come processore di pagamento e molti siti / servizi affidabili utilizzano già PayPal sui loro siti Web come opzione di pagamento.

Va bene, pronto per concludere?

Che è meglio: Venmo vs PayPal?

Quale è meglio, in generale?

Devo dire che PayPal è nel complesso migliore.

Alla fine, fa più o meno la stessa cosa di Venmo … ma molto di più quando è necessario. E le basi costano lo stesso.

E quella complicazione extra è davvero così grave? Non per me e non per la maggior parte di voi.

E come ho discusso nell’ultima sezione, PayPal è di gran lunga migliore per le imprese, a meno che tu non stia eseguendo una piccola operazione freelance locale.

MA, ecco un po ‘di sfumatura importante:

Uso Venmo molto più di quanto utilizzo PayPal.

Perché?

Perché la stragrande maggioranza delle persone nella mia vita usa Venmo su PayPal. Solo questo lo rende molto più utile.

Quindi sulla carta, PayPal potrebbe essere la scelta molto migliore. Ma in pratica, per quelli negli Stati Uniti, Venmo è spesso il più pratico.

A meno che, ripeto, tu gestisca un’attività!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map